Giuria 5° edizione YFD contest

RICCIARDI.jpg

SARA RICCIARDI

DESIGNER & CREATIVE DIRECTOR | www.sararicciardistudio.com

Nata a Benevento. Vive e lavora a Milano.
E' una designer poliedrica, ha conseguito gli studi tra Milano, Istanbul e New York laureandosi nel 2015 presso la Naba - la Nuova Accademia di Belle Arti, nel dipartimento di Product Design. Da 4 anni ha aperto il suo studio dove progetta prodotti per aziende, pezzi unici per gallerie, performance, interni e installazioni.
Il suo approccio è caratterizzato da una profonda esplorazione narrativa: ogni estetica nasce a seguito di un precisa storia. La forma segue il messaggio. Grande ricerca poetica e formale alla base del suo metodo. 

Ha inaugurato a Gennaio durante il Pitti 2019 il suo primo concept store chiamato “Eden”, aprendo così una progettazione dedita all’interior design, per il lancio della capsule collection del brand Attico presso il negozio di alta moda Luisa Via Roma a Firenze. Tra i brand per cui ha collaborato: Visionnaire, Houtique, Coin Casa, Culti, Giorgetti.

Schermata 2022-04-07 alle 16.18_edited.jpg

BEATRICE ROSSETTI

Interior stylist

Beatrice Rossetti è interior stylist. Consulente di Society Limonta, collabora alla creatività della collezione tessile e disegna la linea Ceramics. Ha recentemente curato il progetto di Interior Decoration del flagship store di New York.

jandoli-profilo.jpg

ANDREA JANDOLI

Presidente ADI Campania 

Il suo lavoro è improntato alla ricerca di una coerenza progettuale e compositiva che mira a costruire architetture che abbiano un valore espressivo permanente, ove sia leggibile la chiarezza del pensiero, l’approccio teorico, la coerenza costruttiva. Principi assunti come punti fissi della modalità progettuale e che vengono utilizzati a tutte le scale di intervento dall’architettura di un edificio, a quella di uno spazio interno ad un oggetto di design.

GUM_NB_V.jpg

Gumdesign

Studio di architettura e design

Laura Fiaschi e Gabriele Pardi si occupano di architettura, industrial design, grafica, art direction per aziende ed eventi. 
Tra i loro clienti AntonioLupi, Biennale di Venezia, Bormioli Rocco, Colle Vilca, De Castelli, De Vecchi Milano 1935, Museo Pecci, Nastro Azzurro, Red Bull Italia, Styl’Editions, Triennale di Milano, Yoox. 
Ricevono numerosi premi tra cui il premio Edida 2021 per la collezione Borghi disegnata per AntonioLupi, l'Adi Booth Design Award 2021 per lo stand Antoniolupi, la Nomination Edida 2020 per la collezione Gessati disegnata per AntonioLupi, l'Adi Booth Design Award 2019 categoria "Ricerca" per lo stand Styl'editions, il Premio Donna del Marmo 2019, il Best Communicator Award 2014 categoria Design, il Primo Premio al concorso internazionale di creatività "Swiss in Cheese", il Primo Premio al concorso di architettura per Marinella di Selinunte, il Primo Premio al concorso nazionale "Manifesto per il Carnevale di Torre del Lago Puccini”.
Sono presenti nelle collezioni permanenti di numerosi musei internazionali tra cui il Mo.Ma di San Francisco, il Glass Museum of Shanghai, la Triennale di Milano e sono stati selezionati nell’Adi Design Index per sette volte, concorrendo al Compasso d’Oro. Attivi nel settore universitario con lezioni aperte, workshop oltre al coordinamento ed alla docenza del Master in Design - Innovazione e Prodotto per l’Alto Artigianato presso Ied Firenze. 

www.gumdesign.it

Schermata 2022-04-07 alle 16.22_edited.jpg

Paola Carimati

Architetto, giornalista, narrante

Architetto, giornalista, narrante con la passione per il rock e la semiotica, dal 2007 si occupa di design per Elle Decor Italia, on e off line. Sin dagli esordi della collaborazione con il magazine internazionale, l’attenzione plana sulla progettazione nella sua forma embrionale, di ricerca, che si fa racconto di vita. Nel corso degli anni, l’interesse si apre alla contaminazione interdisciplinare per raccontare storie di attivismo e di rigenerazione creativa innescate dai protagonisti della scena politica e culturale contemporanea. Complice la mindfulness, ha coltivato la pratica lenta dell’ascolto, un’attitudine che le ha permesso di sopravvivere al lockdown. E di trasformare la scrittura in elemento di connessione. Perché il design è partecipazione. 
 
FB Paola Carimati
linkedIn Paola Carimati
IG paola_carimati
Twitter paola_carimati

ap-bn copertina.jpg

Aldo Presta

Art director, designer, responsabile Ufficio identità visiva di Unical

Aldo Presta (1962) art director, designer della comunicazione visiva, consulente per la comunicazione. Socio Aiap. Direttore creativo di presta-lab. Progettista della comunicazione per l’Università della Calabria. Docente di grafica all’Accademia Abadir. Docente a contratto di Design della comunicazione visiva all’Università della Calabria.

I progetti curati da Aldo Presta si muovono [a sud] in una interzona, un campo di attività intermediale e intertestuale, tra ricerca visiva e design; tra pubblicità e comunicazione d’impresa, politica, istituzionale, territoriale; tra progetto e riflessione critica sui segni. Provando a praticare l’idea del design e della comunicazione come persuasione palese, come attitudine pragmatica e continua  riflessione meta-operativa.

***

Progetti di Aldo Presta sono stati selezionati, esposti o premiati in mostre, rassegne e premi, nazionali e internazionali, tra cui: The new italian design. Il paesaggio mobile del design italiano, Triennale di Milano (Milano poi, Madrid, Istanbul, Pechino e Nantou, Bilbao, San Francisco, Cape Town); Modern italian poster, Ogaki poster Museum; 150 anni d’Italia, Carta canta festival; Attraversamenti, la grafica italiana, Spoleto; Un ex-libris per mino. Mostra per Gelsomino D’Ambrosio, Isia, Urbino; Profondo Food, Trani; Triennale dell'illustrazione politica di Mons, Belgio; Biennale di grafica, Varsavia; Biennale di grafica di Brno, Cecoslovacchia; L’educazione non si ferma. Il design per l’istruzione, Signs grafica italiana contemporanea, Aiap, Adi, Comune di Milano, Fondazione Umanitaria, Fondazione Mission bambini, Istituto Bertarelli-Castello Sforzesco, Corriere della Sera; Cap18 – Comunicare al Presente, Salon des refuses, Università della Calabria; Aiap-Design Per. International Graphic Design Week, Culture visibili; Il linguaggio dell’innovazione, Premio Nazionale per l’innovazione, Università della Calabria.

***

Il progetto editoriale La ragione delle immagini, per Confindustria Calabria, è stato selezionato per Adi Design Index.  Il progetto didattico e di ricerca Colibrì, svolto dagli studenti in Abadir, durante il corso di metodologia della progettazione della comunicazione visiva, (2016-17) è stato esposto alla 25 Biennale di Design di Lubiana, nell’ambito del progetto Migranti. Esperimenti pratici e simbolici nel design.

Il progetto di tesi di laurea di Monica Licciardello La punteggiatura emotiva, di cui Aldo Presta è relatore, è stato selezionato in Adi Design Index ed è in corsa per il Compasso d’oro per la sezione tesi di laurea.

 

www.presta-lab.it

Obbligo contatto con azienda